Digital è anche eco. È questo il nuovo must nell’attuale era della digital evolution. L’occhio verso un mondo ecosostenibile, attento alla difesa delle risorse primarie dell’ambiente, è sempre più diffuso. In primis i consumatori e in seconda battuta le aziende, che non possono sottovalutare una richiesta così importante. Ma come riuscire nell’intento? Gli strumenti digitali vengono in aiuto. 

 

Da un bisogno impellente, nel rispetto dell’ambiente ma anche per non perdere clienti attenti alla tematica green, sempre più business investono proficuamente nella Digital Transformation, soprattutto dal punto di vista dell’approvvigionamento e del consumo energetico, per diventare realmente amici dell’ambiente. 

 

Ciò che consente alle aziende sostenibili di distinguersi dai competitors riguarda essenzialmente come guadagnano il loro denaro e non come lo spendono. In altre parole, un’azienda può anche mettere tutto il proprio impegno nella responsabilità sociale d’impresa e spendere fior di denaro per opere di beneficenza, continuando a consumare grandi quantità di risorse per creare o fornire i propri prodotti o servizi, senza cambiare il tradizionale modello di business. 

 

La vera rivoluzione, oggi, consiste nel capire l’impatto dei propri prodotti sul pianeta e progettarli in un’ottica totalmente eco-friendly. Mettere in contatto tra loro fornitori, produttori, distributori e clienti durante tutto il ciclo di vita di un prodotto e delle sue parti integranti. Un compito che pochi anni fa sarebbe sembrato impossibile e che oggi è realizzabile grazie a Mobile, Social, IoT, Big Data e Cloud.

 

Crea, usa e riusa

L’attenzione alla sostenibilità ambientale è stata abbracciata immediatamente dai grandi colossi che, avendo a disposizione fondi da investire, hanno avuto sin da subito terreno fertile. Il mantra è sfruttare l’opportunità per creare nuovi modelli di business o risparmiare denaro. Non considerare gli scarti come tali, ma come fonti di nuove opportunità. 

 

È il caso di molte industrie del fashion che hanno lanciato programmi aziendali che introducono principi ecologici nelle linee guida del design, per aiutare le aziende a creare prodotti con materiali ecosostenibili, con meno tossine e meno scarti. 

 

C’è chi riutilizza le fibre tessili degli abiti usati riportati ai negozi per creare nuovi capi. E chi evita del tutto lo smaltimento in discarica, riciclando il 90% degli scarti e dell’energia prodotti nel processo di produzione, installando  speciali convertitori per usare il vapore prodotto durante il ciclo di energia nel riscaldamento degli uffici.

 

Si tratta di non limitare le proprie responsabilità al momento in cui si vende il prodotto, ma di trovare il modo per assumersi responsabilità a lungo termine. 

Come? Sfruttando prodotti o risorse inutilizzati; riciclando e incentivando il riciclaggio.

 

Bioarchitettura, è giunta l’era del design attento all’ambiente

Una reale conversione arriva con gli eco-lab. Sempre più attività imprenditoriali hanno deciso di essere amiche dell’ambiente a 360 gradi. È così che prendono forma spazi di lavoro e uffici totalmente eco-friendly. Si progettano strutture ecosostenibili, tecnologicamente avanzate, pensate esclusivamente per dar vita a soluzioni innovative nel pieno rispetto dell’ambiente.

 

E guai a chi non trasforma ogni pratica in un’attività sostenibile grazie a distributori automatici a risparmio energetico, bicchieri a basso impatto di CO2, politiche di incentivazione della raccolta differenziata, compattatori per rifiuti, prodotti alimentari a chilometro zero, mobilità sostenibile e nuovi processi di distribuzione capaci di aumentare l’efficienza del servizio e ridurre l’impatto ambientale. 

 

Non ci si limita solo ad un’ottica legata ai prodotti ma anche i servizi virano nella stessa direzione. 

Una nota compagnia aerea infatti, consapevole del fatto che viaggiare in aereo sia tra le attività più dannose per il pianeta, per compensare all’inquinamento prodotto dai voli ha avuto un’idea innovativa: per ogni viaggio acquistato pianterà un albero di cacao in Camerun. Ogni albero porterà il nome del cliente e potrà essere seguito sul sito di Treedom attraverso il diario dell’albero stesso, che riporta coordinate geografiche, foto e informazioni sulla piantagione e sui contadini locali che se ne prendono cura.

 

Si tratta di iniziative semplici che possono fare la differenza. Basti pensare a quanto si possa ridurre l’inquinamento sfruttando tool automatizzati per entrare in contatto con un potenziale cliente senza necessariamente prevedere uno spostamento fisico o utilizzare eccessive quantità di carta per l’invio di documenti. 

 

Industria 4.0: come cambia con la green energy 

Le nuove tecnologie, nel contesto 4.0, diventano alleati per controllare le emissioni e ridurre l’inquinamento industriale. 

 

Un report di CDP risalente a settembre 2014 mostrava che le aziende che ottengono i risultati migliori in materia di sostenibilità sono le più redditizie e rendono più dividendi agli azionisti. Sono anche le più evolute in termini di digital transformation e le più propense alla scelta di fonti di energia rinnovabile.

 

Sono molti, infatti, i benefici da tenere in considerazione se si scelgono fonti di questo genere:

  • si ottimizzano i processi produttivi;
  • si riducono i tempi di lavorazione;
  • si aumenta l’efficacia produttiva;
  • si riducono gli sprechi;
  • si limita l’utilizzo di carburante;
  • si riducono i materiali inquinanti;
  • si controllano i consumi energetici.

 

Si sceglie così il machine learning. I sistemi computerizzati intelligenti e i Big Data, registrati dalle macchine connesse dell’Internet of Things, permettono di individuare ed evitare difetti e guasti, e migliorare l’efficienza energetica dell’impianto.

 

Sono già tante le imprese che hanno avviato processi di ammodernamento da questo punto di vista, cominciando a installare pannelli solari. Lavorare in modo smart significa compiere delle scelte intelligenti per sé e per l’ambiente. 

 

Sei interessato anche tu a fonti di energia rinnovabili? Richiedi una consulenza gratuita agli esperti di Wekiwi Solar e scopri un mondo di soluzioni innovative per il tuo business.